SPUNZALI o SPONZALI (Cipollotti)

Famiglia: Alliaceae
Detto salentino: “è megghiu mangi pane e cipoddrha!”, ovvero: “è meglio che mangi pane e cipolla” piuttosto che sprecare denaro per altro cibo più prelibato, costoso e magari non del tutto genuino. Da qui il significato del detto che invita ad accontentarsi di poco senza ricercare l’eccesso, l’esagerazione ed essere più parsimoniosi.
Lu furese (Il contadino), durante il suo duro lavoro, era abituato a mangiare pane e cipolla, ossia “lu spunzale” crudo col pane, non avendo altro companatico. Altro motivo da cui deriva il detto.
 
Utilizzi: nella cucina povera contadina si ritrova ancora oggi nei piatti tipici salentini, soprattutto nei contorni con legumi, consumato anche crudo (es. tipico: accompagnato col pane) o cotto.
 
Coltivazione: Si coltiva partendo in autunno dall’interramento dei bulbi, preferibilmente di cipolle bianche precoci (ma vanno bene comunque tutte) raccolte nell’estate precedente e meglio se già cimate (cu lu cigghiu).
Nel giro di qualche mese troverete dei bulbi avventizi simili alle cipolle ma differenti perché più schiacciati alla base del bulbo.
 
Maggiori informazioni: fondazioneterradotranto.it – salogentis.it
Shopping Basket
Open chat
1
Contact us
Hello, how can I help you?